Trotula e i sogni – le foto della serata

Venerdì 10 dicembre si è svolta la quinta serata delle attività del programma sociale approvato dal Consiglio Direttivo del 7 ottobre u.s.. Un sentito ringraziamento da parte dei componenti del Consiglio Direttivo va ad Anella Mastalia, Roberta Pastore e Valerio Calabrese.

Chi è Trotula

Trotula de Ruggiero visse a Salerno nell’XI secolo e apparteneva a una famiglia nobile longobarda. Fu la prima donna medico della storia nonché Magistra della prestigiosa Scuola Medica Salernitana, dove la presenza femminile sia tra docenti che tra allievi era fatto regolare.
Trotula era una medichessa, e come lei altre donne professavano la medicina a tutto campo. Accanto a loro, altre figure femminili erano attive, parliamo delle famose Mulieres Salernitanae, le quali proponevano rimedi che i medici del Collegio accoglievano nei loro scritti.

A Trotula si deve l’invenzione della “medicina per le donne”: uno dei suoi trattati scientifici, il “De Mulierum passionibus“, è stato identificato da H.P.Bayon come il testo che segna la data di nascita della ostetricia e ginecologia come scienza medica. Inoltre, prima di lei, nessuno aveva attribuito tanta importanza all’igiene personale e alla prevenzione delle malattie; così come nessuno aveva mai considerato la sessualità e il piacere quali prerogative anche femminili e affermato che la scelta sessuale potesse venire inibita e negata esclusivamente dalla scelta individuale e non dalla norma collettiva.