Homerus – Azimut Salerno – Match Race per non vedenti

Nell’ambito delle collaborazioni tra i circoli nautici salernitani, sono appena arrivate presso la sede del Club Velico Salernitano le imbarcazioni del “Match Race per non vedenti” organizzato dalle associazioni Homerus e Azimut Salerno.

E’ la terza edizione di questo campionato mondiale a vela per non vedenti, autorizzata ed inserita nel programma dell’organizzazione mondiale che organizza la Coppa America – ha dichiarato il presidente dell’associazione Azimut Giovanni Carrella – Abbiamo avuto il piacere di farla a Salerno dopo che lo scorso anno ha subito una battuta d’arresto a causa della pandemia e ora siamo ripartiti da zero perché c’è stata la paura dettata da un eventuale rischio del covid e la paura che potesse essere interrotta”.

Un grande evento che coinvolge la città di Salerno.

Le gare si svolgono nello specchio d’ acqua tra la spiaggia di Santa Teresa ed il porto Masuccio Salernitano, dove ha sede il Club Velico Salernitano, con due barche ciascuna composta da due persone non vedenti, senza accompagnatori.

Quest’evento velico è alla sua terza edizione … ha grandi potenzialità … attrae tanta attenzione ma soprattutto è una vela un pò diversa da quella a cui siamo abituati”, ha dichiarato Francesco Lo Schiavo, presidente di zona della Fiv Campania, rimarcando non solo l’importanza dell’evento ma anche il ruolo che gioca la Fiv Campania che ha il compito di coordinare un insieme di 45 circoli, dislocati lungo tutta la costa, isole comprese e, ha aggiunto il presidente Lo Schiavo, “in questo particolare momento in cui si cerca di tornare lentamente alla normalità, ogni vento che si porta a termine è fatto con tanta attenzione, soprattutto dal punto di vista sanitario, nel rispetto delle regole perché c’è tanto desiderio di tornare a regatare come una volta, con tanti eventi nel week end, lungo la costa campana”.